ALBA JAZZ 2024: prodigioso Vincen Garcia

Garcia, virtuoso spagnolo del basso accende il pubblico del festival

Reportage di Daniela Floris (parole) e Daniela Crevena (foto) – JazzDaniels

Garcia

Alba Jazz 17ma edizione

29 giugno 2024, ore 21

Arena Estiva, Teatro Sociale Alba

QUINTET
Vincen Garcia, basso elettrico
Jay Kalo, batteria
Andoni Narvaez, chitarra
Manu Pardo, tromba
David Cases, sax

Per la prima volta in Italia, scovato dal direttore artistico Fabio Barbero e con il beneplacito dell’ Associazione Amici di Alba Jazz, Vincen Garcia approda all’ Arena del Teatro Sociale, in quintetto, con musicisti giovani come lui, e una dose smisurata di energia da sprigionare .
Il suo percorso comincia su Instagram: le sue performance virtuosistiche diventano virali sui social, i followers si moltiplicano esponenzialmente, e lui, giovanissimo, diventa musicista richiesto proprio per le sue eccezionali doti di strumentista.

Garcia

Dichiaratamente emozionato e grato per il suo primo concerto in Italia, sale sul palco e l’atmosfera è da subito quella che rimarrà costante per tutto il concerto: clima musicalmente adrenalinico, padronanza quasi sovrumana dello strumento, assoli funambolici, fraseggi rapidissimi a tempi di metronomo stellari, cambi fulminei di tempo, suono complessivo alla massima potenza.

Garcia
Garcia
Garcia

I volumi sono deliberatamente altissimi: Vincen Garcia suona un Jazz – Funk – Fusion vigoroso, assertivo. Non è difficile anche scorgere tratti di Disco Music, con i giri di basso e gli impianti armonici della disco, il tutto potenziato alla quinta. Tra i musicisti non c’è una sbavatura: la coerenza espressiva, l’interazione è perfetta. Tutti concorrono al contesto fragoroso, brioso, a tratti orgogliosamente esultante, marcato dal leader.

Garcia
Garcia

Quando gli impulsi ritmici si allentano e l’andamento diventa più fluido, è il momento in cui il magma di potenza collettiva diventa sfondo (con note lunghe) all’emergere di assolo acrobatici del basso. Vincen Garcia stesso, a sua volta, accompagna, assertivamente, le performance dei suoi musicisti.
Che sono tutti in grado di dominare i loro strumenti fino al limite del possibile.
A partire da Narvaez, responsabile anche degli effetti, complementare a Garcia, spalla perfetta per duetti febbrili e impetuosi.

Garcia
Garcia

Pardo e Cases, rispettivamente alla tromba e al sax, sono coloro che garantiscono i temi delle composizioni (tutte originali, di Vincen Garcia), con riff melodico – ritmici supersonici, perfetti per timing e coordinazione reciproca. I loro assoli sono in linea con quelli del quintetto: torrenziali, potenti, squillanti, inarrestabili.

Garcia
Garcia
Garcia
Garcia
Garcia

Kalo, alla batteria, giovanissimo, è una drum machine in grado di eseguire qualsiasi performance, ma in carne e ossa, e dialoga, asseconda, in maniera complementare, l’andamento spesso percussivo del basso di Vincen Garcia.

Garcia
Garcia

A metà concerto Garcia rimane solo sul palco e suona un brano lento, quasi una ballad, tramutando il suo basso da incredibile mitragliatore di note a chitarra capace di disegnare anche delicate sfumature di colori: momento che lascia sorpresi, e che genera un silenzio assoluto del pubblico, fino a un attimo prima entusiasticamente chiassoso e incitante/incitato.

Garcia
Garcia

Gli unisono tra chitarra e basso sono impetuosi e muscolari. I silenzi sono quasi inesistenti, in una sorta di horror vacui che ha come fine quello di produrre un flusso di ininterrotta possenza. Quasi: perché quando l’orecchio è assuefatto a questo spessore sonoro massiccio, arrivano silenzi improvvisi che sospendono il tutto per qualche secondo, provocando sussulti di vuoto, per poi, in perfetta sincronia, riprendere tutti insieme, fortissimo, provocando applausi entusiasti da parte del pubblico.

Garcia
Garcia
Garcia
Garcia

Garcia e i suoi musicisti si divertono moltissimo e naturalmente catturano l’attenzione della platea dal primo all’ultimo istante del concerto, fieri di esibirsi in quanto prodigiosi, inesauribili, fenomenali produttori di suoni.

Garcia

Al termine del bis tutto il pubblico è in piedi ad applaudire la loro musica travolgente e il loro schietto e sincero entusiasmo.

Garcia
Garcia
Garcia

Ed ecco le foto scattate al sound check, nel caldissimo e afoso pomeriggio di Alba ieri.